News

20/06/2012

Società in perdita sistematica, Provvedimento Direttore Agenzia delle Entrate n. 2012/87956 e Circolare Agenzia delle Entrate n. 23/E dell’11 giugno 2012

Il Provvedimento individua 11 cause di disapplicazione automatica (ossia senza presentazione di istanza di interpello) della disciplina delle società in perdita sistematica. Inoltre, individua due nuove ipotesi di esclusione automatica della disciplina, oltre quelle stabilite dal Provvedimento 14 febbraio 2008, per le società di comodo.

La Circolare chiarisce che le società in perdita sistematica possono beneficiare di entrambe le categorie di cause di disapplicazione automatica. Tuttavia:

-    Le prime, devono essere verificate in almeno uno dei tre periodi di perdita;

-    Quelle previste dall’art. 30, L. 724/94, e dal Provvedimento del 2008 devono essere verificate nel quarto periodo, per il quale si chiede la disapplicazione.

In assenza di una causa di disapplicazione automatica, è necessario presentare istanza di interpello. La società che intenda disapplicare sia la normativa sulle società in perdita sistematica che quella delle società non operative deve presentare distinte istanze. La Circolare fornisce infine chiarimenti sul calcolo dell’acconto per il 2012.

ACCESSO

FLASH NEWS

VOLUNTARY DISCLOSURE

15/12/2014

Approvata la legge che disciplina l'emersione dei capitali detenuti illecitamente all'estero e...

INDEDUCIBILITA’ DEI CONTRIBUTI A FONDI ESCLUSIVAMENTE ASSISTENZIALI – RIS. 107/E DEL 3-12-2014

10/12/2014

Con la risoluzione a margine l’Agenzia delle entrate ha chiarito che non possono essere...

EMANATO IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCALI IN ATTUAZIONE DELLA DELEGA PER LA RIFORMA FISCALE

10/12/2014

Il Decreto Legislativo 21 novembre 2014, n. 175, rubricato “Semplificazione fiscale e...

CERCA NELLE RIVISTE

Effettua la tua ricerca